Chi siamo

Bello, pulito e giusto

Abbiamo parafrasato il motto “Buono, pulito e giusto” di Petrini , Presidente del movimento Slow Food, in quanto rappresenta l’essenza del nostro progetto. “Bello, pulito e giusto” è ciò che vogliamo impegnarci a fare. Cose belle e prodotte nel pieno rispetto dell’uomo e dell’ambiente.

Siamo prima di tutto tre amici con la voglia di creare qualcosa di nostro, secondo i nostri valori e la nostra visione del mondo.  Tutto è nato da un disegno di Giulia su un tovagliolo in un pub di Dublino. Da qui siamo partiti per un percorso emozionante, sia a livello professionale, ma soprattutto umano, che ci ha permesso di scoprire nuovi interessi e approcci alla vita. Stiamo studiando molto: dal design al ciclo di produzione del cotone tradizionale e al suo impatto sull’uomo e sull’ambiente, stiamo apprezzando l’artigianato locale, l’imprenditorialità della nuova generazione dei “makers”, ma anche il valore dei lavori semplici e delle tradizioni antiche.

E’ un percorso che abbiamo appena intrapreso, siamo inesperti ma incredibilmente curiosi e desiderosi di imparare. Vogliamo condividere con voi ciò che scopriremo, certi che queste nuove “scoperte” rappresentino la linfa vitale necessaria a far evolvere e maturare il nostro progetto.
L’Era in cui viviamo non è certamente facile, crediamo però fortemente che tutti noi possiamo essere il motore del cambiamento. Un cambiamento per rimettere in moto il nostro Paese e valorizzare la creatività degli Italiani, sviluppando un nuovo modello di produzione e consumo sostenibile. Spetta a noi, a questa generazione, il compito di impegnarci per provare a cambiare le cose. Far riflettere le persone sul modello di consumo attuale, chiedersi come sono state prodotte le cose e analizzare criticamente il loro prezzo. Basta fast fashion, prendiamoci del tempo per capire cosa compriamo, ma soprattutto perché lo facciamo.

Non siamo Hipster, né vogliamo scardinare l’attuale modello economico. Vogliamo però, nel nostro piccolo, risvegliare le menti delle nuove generazioni mostrando loro che moda e sostenibilità possono vivere assieme e che, consumare meno e meglio è il punto di partenza per uno sviluppo sostenibile. In quest’Era di infinite possibilità di scelta, di opportunità  e di scambi senza precedenti, siamo bombardati di informazione. Condividere sempre e comunque, vivere iperconnessi e sovrastimolati rischia di distoglierci dal valori più profondi che, in fondo in fondo, ognuno di noi porta dentro di sè.

Noi, attraverso la semplicità di ciò che creiamo, vogliamo indurre le persone a scavare dentro di se per riappropriarsi del proprio tempo, riflettendo così su veri valori della vita. Ecco quindi che, anche solo per un istante, vi invitiamo a fermarvi: fermarsi un secondo per riflettere e ad apprezzare ciò che fin a qui ognuno di noi ha costruito e goderci la quotidianità come il frutto dei nostri sforzi e non come una routine dalla quale scappare. Se ciò che vediamo non ci piace, ci impegneremo per provare a cambiarlo. Ma, per favore, fermiamoci un secondo, o anche più.

Alberto, Giulia, Lorenzo. Purchase buy cheap levitra online topspyapps.nettopspyapps.net order anacin commercial Cheap kik spy, mobilespy, best iphone spy apps Buy